Ultima modifica: 31 ottobre 2018

Bullismo e Cyberbullismo

PREMESSA

Il bullismo si concretizza in atti di aggressione che si realizzano, spesso, all’insaputa degli adulti, siano essi insegnanti, genitori, collaboratori scolastici o Dirigenti. Pertanto, affinché l’azione di prevenzione possa risultare efficace, è importante il coinvolgimento di tutte queste figure, ciascuna in relazione alla sfera di competenza.

La rapida diffusione delle tecnologie ha determinato, in aggiunta al bullismo “in presenza”, il fenomeno del cyberbullismo, così definito dalla Legge 29 maggio 2017, n.71: “qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo.”

Quest’ultima forma di bullismo, esercitata a distanza attraverso strumenti informatici, si traduce in numerose forme di aggressione e molestie, sovente accompagnate dall’anonimato ed accresciute dal fatto che la distanza del persecutore rispetto alla vittima rende più difficile la percezione della sua sofferenza. Il mondo digitale offre notevoli opportunità di sviluppo e di crescita culturale e sociale, ma nasconde una serie di insidie a cui occorre far fronte, promuovendo sinergie tra le istituzioni con l’obiettivo di accrescere e rafforzare il senso della legalità.

BULLISMO E CYBERBULLISMO

Il Liceo “M. Curie”, attento alle tematiche del bullismo e del cyberbullismo, promuove iniziative di formazione e sensibilizzazione, attraverso attività che coinvolgono la comunità scolastica ed Enti operanti sul territorio.Alcuni studenti delle classi quarte hanno partecipato, nell’a.s. 2017-2018, ad un corso di formazione presso l’IIS “M.L.King” di Muggiò, durante il quale hanno potuto sviluppare un’esperienza di peer education, grazie alla Rete di scopo “….maneggiare con cura!”, gestita dalla Cooperativa Atipica. Se si rendesse necessario, con la supervisione del docente referente, la loro esperienza formativa potrà essere trasmessa agli studenti delle classi prime/seconde, attraverso interventi in aula che, in ragione delle età dei soggetti coinvolti, potrebbero garantire una maggiore efficacia comunicativa.

Per l’anno scolastico 2018-2019 sono programmati due incontri di formazione destinati ai docenti,volti all’incremento delle conoscenze e delle competenze in merito all’utilizzo dei social e alla protezione dei dati. Particolare attenzione sarà dedicata alla normativa vigente, alla condivisione di metodologie di lavoro,di strumenti operativi aggiornati e di strategie di intervento in classe (educazione alla legalità).Durante questo anno scolastico, in continuità con i precedenti, ci saranno momenti di informazione/formazione per gli studenti delle classi seconde, gestiti da un gruppo di docenti esperti.

Tra i temi che lo Psicologo propone per gli interventi nelle classi prime e terze interessate, rientrano anche approfondimenti relativi al bullismo e cyberbullismo.

SPORTELLO DI ASCOLTO

Per problematiche inerenti bullismo e cyberbullismo lo studente si può rivolgere anche allo Sportello di consulenza psicologica (C.I.C.) per avere un primo supporto dallo Psicologo che opera nell’Istituto. Lo Sportello costituisce un primo presidio di ascolto; se lo riterrà necessario, lo Psicologo potrà suggerire ulteriori passaggi da compiere, indirizzando lo studente ad esperti ed operatori del settore.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Legge regionale

E’ stata approvata il 7 febbraio 2017 la Legge Regionale n. 1 di Regione Lombardia : “Disciplina degli interventi regionali in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo”, che delinea percorsi di assistenza alle vittime, promuove il coinvolgimento di Associazioni e Istituzioni che operano sul territorio e sostiene l’attuazione di iniziative di sensibilizzazione e formazione.

Legge nazionale

E’ stata approvata il 29 Maggio 2017 la Legge Nazionale n. 71 sul bullismo e cyberbullismo “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”. (GU Serie Generale n.127 del 03-06-2017 entrata in vigore il 18/06/2017).
In particolare l’art. 4 declina le Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo in ambito scolastico.

RISORSE DI APPROFONDIMENTO

In questa sezione vengono forniti alcuni link a siti di riferimento per le tematiche in questione, in modo che i ragazzi e le ragazze possano orientarsi in maniera sicura e protetta nel mondo reale, ma anche in quello virtuale.

Si segnalano:

Generazioni connesse

Il Progetto “Generazioni Connesse” (SIC ITALY III), coordinato dal MIUR e co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “Connecting Europe Facility” (CEF), indica strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre Italiano, quale punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete e al rapporto tra giovani e nuovi media.

Cuoreparole

L’Associazione Cuoreparole, promuove nelle scuole attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni di bullismo e cyberbullismo.

Polizia di Stato

CoReCom (Comitato Regionale per le Comunicazioni)

Promuove diverse attività, in particolare si occupa di web reputation e sicurezza in rete.

Ali per l’infanzia e l’adolescenza

Una rete di scuole che opera dal 1998 nella provincia di Monza e Brianza.

Documenti

Il Safer Internet Day 2018 (#SID2018), la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea giunta alla sua XV edizione, si è celebrata il 6 febbraio 2018 in contemporanea in oltre 100 nazioni di tutto il mondo. L’obiettivo della giornata è stato quello di far riflettere le ragazze e i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma anche sul ruolo attivo e responsabile che ciascuna e ciascuno può giocare per una navigazione positiva e sicura. Verrà riproposta il 5 febbraio 2019.