Ultima modifica: 17 novembre 2018

D.G.U.E.

D.G.U.E. Documento Unico di Gara Europeo

Art. 40. Codice degli Appalti

Obbligo di uso dei mezzi di comunicazione elettronici nello svolgimento di procedure di aggiudicazione

1. Le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell’ambito delle procedure di cui al presente codice svolte da centrali di committenza sono eseguiti utilizzando mezzi di comunicazione elettronici ai sensi dell’articolo 5-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell’amministrazione digitale.

2. A decorrere dal 18 ottobre 2018, le comunicazioni e gli scambi di informazioni nell’ambito delle procedure di cui al presente codice svolte dalle stazioni appaltanti sono eseguiti utilizzando mezzi di comunicazione elettronici.

MIT – Ministero delle Infrastrutture
“ 30 marzo 2018 – Dal prossimo 18 aprile il Documento di gara unico europeo (D.G.U.E.) dovrà essere reso disponibile esclusivamente in forma elettronica, nel rispetto di quanto previsto dal Codice dei contratti pubblici (art. 85, comma 1).

AgID 18/10/2018 – Codice dei contratti pubblici: cosa cambia nelle procedure di acquisto e negoziazione

Il D.G.U.E. messo a disposizione dalla Commissione Europea è un modello di autodichiarazione, previsto in modo standardizzato a livello europeo e basato sul possesso dei requisiti di carattere generale e speciale, destinato a sostituire – al fine di semplificare e ridurre i vari oneri amministrativi – i singoli modelli predisposti dalle Amministrazioni aggiudicatrici per la partecipazione ad ogni singola procedura ad evidenza pubblica. In pratica, si tratta del modello di formulario che tutte le stazioni appaltanti devono allegare agli atti di gara per permettere a chi presenta la domanda di partecipazione, o l’offerta, di autodichiarare il possesso dei requisiti per poter essere ammesso alla gara.

Per approfondimenti consultare il Regolamento Europeo per le istruzioni di compilazione al link: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32016R0007&from=IT

Per la partecipazione all’Avviso Pubblico per la Manifestazione di Interesse, l’Istituto, nella pagina dedicata, fornisce il modello e le istruzioni per la compilazione, in attuazione delle norme sopra citate.